Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati


Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:

E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione M > Santi Marino e Aniano Condividi su Facebook Twitter

Santi Marino e Aniano Martiri in Baviera

15 novembre

605 circa

Martirologio Romano: Sul monte Irschenberg nella Baviera, in Germania, santi Marino, vescovo, e Aniano, martiri.


Marino, vescovo missionario o claustrale e Aniano, eremita nell'Irschenberg (Baviera superiore) sono presumibilmente di origine gallo-romana o irlandese. Marino, secondo la leggenda, fu ucciso e bruciato dai Vandali (Slavi delle Alpi?) e Aniano deve essere morto nello stesso periodo. I corpi dei due santi furono trasportati solennemente, intorno al 755 (secondo la Vita, centocinquantanni dopo la loro morte) dal vescovo Giuseppe di Frisinga nella chiesa di Aurisium (Urrisium? = Irschenberg).
La più antica traccia di culto è la registrazione della festa di Marino al 15 novembre, "S. Marini episcopi et martyris", nel Sacramentario di Enrico il santo (ma non nelle più antiche litanie di Frisinga e Tegernsee). Allo stesso giorno un Marinus figura dal secolo XIV in quasi tutti i calendari di Treviri. Nel 1142 dai documenti ambedue risultano essere stati patroni del monastero di Rott sull'Inno e nel 1373 di quello d'Irschenberg. Rott pretendeva di possederne anche le reliquie, sino a che l’esumazione del 1723 ne dimostrò la presenza nella chiesa di Wilparting (Irschenberg). Della tomba di stile tardo gotico, che in questa occasione fu sostituita da quella di marmo in mezzo alla navata, sono conservate ancora le due pietre che lo ricoprivano. Nel 1776 la maggior parte delle ossa fu posta in due reliquiari a sinistra e a destra dell’altare maggiore; l’ultima ricognizione di queste reliquie si ebbe il 15 novembre 1933 (la reliquia del cranio, conservata a Rott, in ogni caso, non appartiene a questo gruppo).
Ad Aniano è consacrata la cappella di Alb, probabilmente costruita sul luogo del suo eremitaggio. Immagini e quadri dei due santi sono conservati a Rott e nelle chiese di Irschenberg.
L’opinione che essi siano identici ai santi Marino e Dedano venerati a Frisinga non sembra poi tanto errata, anche se la Regensburger Schottenlegende designa costoro come compagni di san Virgilio di Salisburgo.


Autore:
Alfonso M. Zimmermann


Fonte:
Bibliotheca Sanctorum

______________________________
Aggiunto/modificato il 2018-03-28

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


CD immagini

Sostienici e avrai TUTTE le immagini di Santiebeati
Clicca qui per richiederlo

Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati