Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati


Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:

E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione Venerabili > Venerabile Giuseppe Bartolomeo Menochio Condividi su Facebook Twitter

Venerabile Giuseppe Bartolomeo Menochio Vescovo

.

Carmagnola, Torino, 19 marzo 1741 - Roma, 25 marzo 1823

Religioso agostiniano nelle Marche viene ordinato sacerdote nel 1764. Insegnante di teologia e parroco; comprese le urgenze pastorali del tempo e si diede alla predicazione popolare. Era uomo di profonda preghiera. Faceva penitenza per ottenere da Dio la conversione dei peccatori.Nominato vescovo di Reggio Emilia nel 1796, ne fu espulso dagli occupanti francesi. Fu vescovo nelle diocesi delle Marche in cui i vescovi venivano scacciati Nel 1800 dal Papa Pio VII venne scelto come sacrista pontifico e confessore del Papa. Da quell'anno fino alla morte rimase a fianco del pontefice condividendone i travagli e le angustie.Era stimatissimo dal papa quanto odiato da Napoleone.Nel 1804 accompagnò il Papa a Parigi. Rifiutò di prestare giuramento di fedeltà a Napoleone. Nella confusione di quel periodo fu uno dei pochi punti di riferimento sicuri della Chiesa romana.Visse gli ultimi anni della sua vita servendo con amore il Papa, aiutando spiritualmente molti religiosi e dirigendo i monasteri della città.



Nato a Carmagnola in Piemonte il 19 marzo 1741, divenne religioso tra gli agostiniani delle Marche. Fu ordinato sacerdote nel 1764. Inizialmente si diede all'insegnamento teologico; poi, avendo compreso le urgenze pastorali del tempo e la necessità di un'azione più immediata, si dedicò all'apostolato della predicazione popolare, acquistandosi la fama di “predicatore santo” e di taumaturgo. Uomo di profonda preghiera, faceva della penitenza il mezzo ordinario per ottenere da Dio la conversione dei peccatori.
Nel 1796 venne nominato vescovo coadiutore di Reggio Emilia; ma di lì a poco fu espulso dalla città come “straniero” dagli occupanti francesi. Per quattro anni allora mons. Menochio svolse un instancabile ministero episcopale nelle varie diocesi delle Marche, man mano che queste rimanevano prive dei loro pastori a causa dell'occupazione francese. Chiamato al conclave di Venezia come pro-sacrista pontificio, nel 1800 venne scelto dal neoeletto Pio VII come sacrista e suo confessore. Da quell'anno fino alla morte rimase a fianco del Pontefice condividendone i travagli e le angustie.
Stimatissimo dal papa quanto odiato da Napoleone, affrontò le grandi vicende in cui si trovò immischiato con fortezza e coerenza, rendendo un fedele e prezioso servizio alla Chiesa. Poiché aveva accompagnato nel 1804 il papa a Parigi per l'incoronazione di Napoleone nella cattedrale di Notre Dame la figura dell'umile ma coraggioso frate agostiniano venne immortalata in un famoso dipinto, dove il suo saio nero spicca in netto contrasto con gli ori egli abiti splendenti della corte. Nella deportazione di Pio VII in Francia (1809-14) non gli fu permesso di seguire il pontefice. Rimase a Roma nella sua dimora presso il palazzo del Quirinale, occupato dalle truppe francesi, inviso ma rispettato. Rifiutò di prestare giuramento di fedeltà e fu sordo alle sollecitazioni e alle pressioni che vennero fatte su di lui per convertirlo alla causa dell'Imperatore. Nella confusione di quel periodo fu uno dei pochi punti di riferimento sicuri della Chiesa romana.
Visse gli ultimi anni della sua vita servendo con amore il Papa, aiutando spiritualmente molti religiosi e dirigendo i monasteri della città.
Fu amico del b. Stefano Bellesini (1774-1840), che amava farlo incontrare con i suoi novizi.Muore a Roma il 25 marzo 1823.
Le sue spoglie riposano nella chiesa di S. Agostino di Roma.
Il 14 maggio del 1991 Giovanni Paolo II ha firmato il decreto sull'eroicità delle sue virtù.


Autore:
P. Bruno Silvestrini O.S.A.

_____________________
Aggiunto il 2001-07-24

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


L'Album delle Immagini
è temporaneamente
disattivato




CD immagini

Sostienici e avrai TUTTE le immagini di Santiebeati
Clicca qui per richiederlo

Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati