Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati


Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:

E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione L > Beato Luc Dochier Condividi su Facebook Twitter

Beato Luc Dochier Religioso trappista, martire

21 maggio

>>> Visualizza la Scheda del Gruppo cui appartiene

Bourg-de-Péage, Francia, 31 gennaio 1914 - Médéa, Algeria, 21 maggio 1996

Frère Luc Dochier, 82 anni, monaco dal 1941, in Algeria dal 1947. Quello che tutti chiamavano "il dottore" era, per usare una sua espressione "un vecchio consumato ma non disilluso". Nato nel Drome, esercita la medicina durante la guerra e arriva perfino a prendere il posto di un padre di famiglia numerosa in partenza per un campo di prigionia in Germania. Per cinquant'anni a Tibhirine ha curato tutti, gratuitamente, senza distinzioni. Nel luglio 1959 era già stato rapito dai membri del FLN (Fronte di liberazione nazionale). Le crisi d'asma non avevano intaccato il suo hamour salace. Per il suo funerale aveva scelto una canzone di Edith Piaf: Non, je ne regrette rien. Nella notte tra il 26 e il 27 marzo del 1996, viene rapito assieme a sei monaci, tra cui il Padre Priore del monastero di Tibhirine, padre Christian de Chergé . Il 21 maggio il «Gruppo Islamico Armato» rivendica l’uccisione dei religiosi ed il 30 maggio fa ritrovare le loro teste. I corpi non saranno mai ritrovati. Dichiarati “martiri” da Papa Francesco il 28 gennaio 2018, la loro beatificazione si è celebrata ad Orano in Algeria l’8 dicembre seguente.



______________________________
Aggiunto/modificato il 2018-09-18

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


CD immagini

Sostienici e avrai TUTTE le immagini di Santiebeati
Clicca qui per richiederlo

Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati