Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati




Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:


E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione Testimoni > Margherita di Provenza Condividi su Facebook Twitter

Margherita di Provenza Moglie di San Luigi IX

Testimoni

Forcalquier, Francia, primavera 1221 - Parigi, Francia, 20 dicembre 1295

Nata circa il 1221, morta probabilmente a Parigi il 21 dicembre 1295. Era figlia di Raimondo Berlinghieri IV, conte di Provenza, e la maggiore di quattro sorelle che furono tutte regine. Nel 1234 ella andò sposa al cugino Luigi IX, il Santo, re di Francia, e fu di lui compagna amatissima e consigliera ascoltata, se pure dovette combattere sempre contro la palese ostilità di Bianca di Castiglia, regina madre, e il re stesso cercò da ultimo di limitarne l'influenza, tenendola lontana dagli affari di stato. Seguì il marito, cui diede undici figliuoli, nella crociata del 1248, e, assediata in Damietta, incinta del figlio Tristano, mentre Luigi IX cadeva prigioniero in mano dei Saraceni, riuscì a uscire, per patti, dalla città e a raccogliere il denaro per il riscatto del re. In Francia rappresentò il partito inglese favorendo gl'interessi di suo cognato Enrico III d'Inghilterra, e dopo la morte di Luigi il Santo (1270) lottò accanndmente, ma invano, contro Carlo d'Angiò per il possesso dell'avita contea di Provenza. Negli ultimi anni della sua vita si ritirò in un convento nei pressi di Parigi, dandosi a opere di pietà.



Figlia primogenita di Raimondo Berengario IV conte di Provenza e di Beatrice di Savoia, citata da Dante in Paradiso VI 133 (Quattro figlie ebbe, e ciascuna reina, / Ramondo Beringhiere), Margherita nacque intorno al 1221.
Ancora bambina, venne chiesta in moglie per il figlio Luigi da Bianca di Castiglia, allora reggente in Francia, che, forse, sperava d'ingrandire, con questo matrimonio, i possedimenti della corona. I promessi sposi erano lontani cugini, ma il papa Gregorio IX concesse loro una dispensa in data 2 gennaio 1234, sicché le nozze furono celebrate a Sens il 27 maggio seguente. Margherita amò molto il marito cui generò undici figli, ma la sua esistenza fu angustiata dal carattere autoritario di Bianca, che, fino alla morte, avvenuta nel 1252, tenne in mano il governo del reame. Partito Luigi IX per la crociata (1248), Margherita lo seguì in Terrasanta. Rimasta a Damietta, diede alla luce un figlio che chiamò Tristano, tre giorni dopo aver appreso che il marito era stato fatto prigioniero; si adoperò per raccogliere la somma per riscattare Luigi e nel 1254 ritornò con lui in Francia. Pur non prendendo parte attiva al governo, diventò la consigliera più ascoltata del re, favorendo una politica filo-inglese e di opposizione a Carlo d'Angiò. Non seguì il marito nella crociata in Tunisia e dopo la sua morte (1270) si ritirò nei sobborghi di Parigi; ma, pur dandosi a pratiche religiose, non disdegnò di farsi vedere di tanto in tanto a corte. Nel 1278, approfittando della situazione critica di Carlo d'Angiò in Italia, avanzò diritti sulla Provenza e si arrivò quasi alle armi; ma poi, con la negoziazione di Martino IV, nel 1284, la Provenza restò definitivamente a Carlo. Negli ultimi anni della sua vita, Margherita si ritirò con la figlia Bianca presso Parigi, nel convento di S. Chiara da lei fondato, e lì si spense nel dicembre del 1295.


Autore:
Enrico Pispisa


Fonte:
www.treccani.it

______________________________
Aggiunto/modificato il 2021-09-21

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati